Image

DUE ECCELLENZE EMILIANE, DIVISE DA POCO PIU' DI 80 CHILOMETRI

Image

Da una parte ci sono i vini originari delle colline che circondano Bologna: terre dalla tradizione vitivinicola millenaria, coltivate dagli etruschi e successivamente dai latini, che ereditarono le tecniche di produzione rafforzando la tradizione enologica della zona, tramandata fino ai giorni nostri.

Un territorio di straordinaria ricchezza paesaggistica, storica e culturale, conosciuto in tutto il mondo per la qualità dell’offerta eno-gastronomica. Collocata sulle colline a sud e ad ovest di Bologna, con diverse altitudini, terreni e microclimi estremamente variegati, è una terra vocata alla produzione di vini di qualità: dai grandi vini rossi e bianchi noti in tutto il mondo alla DOCG Colli Bolognesi Pignoletto, prodotta nell’omonima località.

Il Consorzio Vini Colli Bolognesi, nato nel 1971, riunisce i produttori del territorio per proteggere e valorizzare la DOCG Colli Bolognesi Pignoletto e la DOC Colli Bolognesi.

Maggiori info www.collibolognesi.it


Image

Dall’altra parte abbiamo l’Aglio di Voghiera DOP, una vera e propria prelibatezza della provincia ferrarese, che si contraddistingue per il suo bulbo di ottima pezzatura, il colore bianco lucente e un profumo particolarmente delicato e intenso, che conferisce alle pietanze un carattere definito.

La sua produzione avviene giorno dopo giorno nel rispetto del suo prezioso territorio, attraverso norme comportamentali precise in ogni fase: dalla semina al confezionamento, tutte le operazioni devono essere rigorosamente effettuate all’interno dell’area delimitata.  

Questo perché il terreno, il clima, il legame con il territorio, la tradizione generazionale nella coltivazione e nella preparazione del prodotto, sono i fattori determinanti per la sua qualità unica.

Maggiori info www.cooperativavoghierese.it


Image